domenica 20 settembre 2009

Perchè difendo la generazione "Y"

Sono teenagers under 20 li chiamano Generazione "Y", figli degli "X generation"

La società è ingiustamente ostile verso di loro, dicono che sono viziati, irresponsabili, incapaci, li accusano di manifestarsi solo in branco con azioni agressive, di essere disincantati e antipolitici.

Ma io invece li difendo! E stò dalla loro parte, hanno delle capacità incredibili, sono un potenziale enorme. Pesa sulle loro spalle l'eredità negativa e precaria lasciata dalle precedenti generazioni (la X e babyboom), ma la società avrà presto bisogno di loro.

Sono d'accordo con gli esperti, il loro mondo multimediale li isola dalla partecipazione sociale usuale, si manifestano solamente tramite nuovi strumenti virtuali web communication, sono in imbarazzo davanti a una platea di 10, 100 persone, ma comunicano con milioni di cybertauti. Sono super informati su tutto e relazionano in tempo reale con l'intero pianeta.

Iniziano per gioco con Warcraft, per poi finire agli scambi di conoscenza. Stanno rivoluzionando il linguaggio comunicativo con segni sintetici, che erroneamente viene classificato "storpiatura della lingua". Sono sempre connessi con il mondo multimediale di internet, cellulari, ipod e altra tecnologia, sono interattivi e multitasking controllano i contenuti anzichè subirli.

E' grazie a loro che termina il "novecento" e la famosa "generazione X" (che ora è al potere), saranno loro i nuovi interpreti del postfordismo, dove si dedica questa età allo studio, alle lauree, alla specializzazione ad indirizzo internazionale, perchè il mercato produttivo sarà sempre più in mano ai paesi in via di sviluppo, e nel prossimo futuro ai paesi sottosviluppati.

Ma hanno anche punti deboli, bisogna proteggerli! Hanno bisogno di sognare, credono solamente in ciò che li seduce, credono nel lovemark. Anche lo stilista Calvin Klein, scopre il business di questa generazione Yes e registra un marchio: Technosexual

Come vedono la politica? No non sono antipolitici come dicono, è che il loro mondo multimediale è talmente ricco ed infinito che assorbono solamente in modo super rapito e intuitivo, non seguono i ragionamenti, ma solo abstract tematici arrivando all'obiettivo, o conclusione finale, in tempi rapidissimi. Niente quindi discorsi oratori, divulgativi e inutili, o a doppio fine o perditempo, ma si a contenuti espliciti nei discorsi andando subito al sodo e con linguaggio semplice e razionale, meglio abbreviato.


Anche loro saranno figli della cultura del tempo!
.

66 commenti:

gianni ha detto...

Questa nuova generazione Y saranno sicuramente multimediali con l'occasione di accedere a tutte le informazioni e comunicazioni che si vuole, ma per quanto riguarda il lavoro mi sembrano poco inclini preferiscono fare sport e divertirsi, ben diversi dai loro genitori che nella vita stanno lavorando alacramente.

tiziano ha detto...

Ciao Gianni in effetti questi teenagers non fanno del lavoro lo scopo della loro vita, meglio così! Almeno fino a 28\30 anni devono studiare, laurearsi, specializzarsi...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Non so, mi sembra che molti di loro non abbiano interesse nella vita. E siano facilmente abbacinabili con ricchi premi e cotillons.

Non tutti veramente....

Vorrei aggiungere che non sono certo contro il divertimento a quell'età!!!! Anzi!!!!! Il divertimento è necessario ad ogni età!!!!

Solo, mi sembrano solo figli di un disinteresse amorale verso il mondo. (Sempre solo molti non tutti)

Sensazione, la mia, non giudizio. Non sentenza, e non pregiudizio. Solo sensazione. dettata spesso da quello che però vedo intorno a me.

Ciao
Daniele

tiziano ha detto...

Bentornato Daniele infatti il loro disinteresse generale è motivo di studio, ma il loro potenziale comunicativo rimane indiscusso.

NUOVO CINGHIALE CASALE ha detto...

Non dobbiamo scordarci che lo siamo stati tutti!! Per certi versi i tempi sono anche cambiati i tempi e quindi le esigenze di ognuno rispetto a tanti anni fa!!

tiziano ha detto...

Si lo siamo stati tutti come lo sonostate le generazioni passate in relazione a tempi diversi. Grazie del comment.

Anonimo ha detto...

Ciao Tiziano io ospito tanti adolescenti che scrivono sul mio blog dopo che due anni fa ho pubblicato questo post:
http://pollicino.blogosfere.it/2006/07/emo-nuovo-model.html
e anche su questo altro:http://pollicino.blogosfere.it/2008/03/gli-emo-boys-and-girls-e-pollicino.html ci sono centinaia di commenti di ragazzi sopratutto emo e anche di chi non accetta la loro "diversità".
Vi consiglio di leggerli per cercare di capire chi sono una parte della generazione Y.
Più che difenderli o condannarli cerco di offrire loro uno spazio per confrontarsi e qualche strumento per "leggere" la realtà che li circonda. Ecco questo credo che la nostra società non lo offra, non offre loro spazi e luoghi veri dove poter crescere esprimendo la loro personalità e partecipando.
Una volta in corteo si gridava vogliamo tutto e subito e sapevamo che questo non era possibile.Ora loro non hanno bisogno di gridarlo perchè il messaggio dei media e del marketing è che puoi avere tutto e subito, con quali valori?
Il lavoro? no sicuramente ci vuole troppo tempo, la cultura? No anche qui la strada è lunga.
La nostra poi è una società vecchia e antica nei suoi concetti, dove i figli dipendono in larghissima parte dai padri e dal loro ruolo all'interno della società. Quindi perchè dovrebbero sforzarsi a cambiare la loro condizione se quello che vedono è che il merito non paga?
Il discorso è anche più lungo, intanto ecco il mio contributo, ciao

Andrea aka Pollicino ha detto...

Il commento sui ragazzi emo era mio, mi è sfuggito il click, ciao

tiziano ha detto...

Si Andrea l'avevo capito che il comment era il tuo e ti ringrazio sia di essere ritornato qui che di avere la sciato il tuo utilissimo commento. Andro a leggere i link che hai lasciato. Buon inizio settimana.

bassotto ha detto...

Buongiorno. Dal punto di vista della politica, la mia impressione è che pochi dei giovani citati si impegnino anche un minimo per sapere com'è la situazione del paese o del mondo. Il divertimento ci deve essere sempre, la voglia di lavorare è ovvio che da giovani scarseggia, ma bisogna anche pensare a come un ragazzo si può sentire quando gli viene detto "se non studi e non ti specializzi, non sarai nessuno" e poi vede quelli poco più grandi di lui che hanno studiato e si sono specializzati, e continuano ad essere precari, avendo come aspettativa migliore quella di esserlo per tutta la vita. Mancano figure di riferimento... anzi ci sono, ma sono quelle sbagliate.. le veline, i calciatori, gli scoopisti, i grandifratelli e le grandisorelle... pompate all'esagerazione dalla televisione e dai giornali... mancano le figure che c'erano negli anni passati... figure che lottavano per la libertà... SIAMO REALISTI, ESIGIAMO L'IMPOSSIBILE... VIETATO VIETARE... i ragazzi di oggi pensano di vivere in una nazione libera (cosa che secondo me non lo è perchè in un modo o nell'altro rimaniamo sempre soggiogati come lo siamo sempre stati) solo perchè possono comprarsi la playstation, il cellulare di ultima generazione o le superscarpe da 200 euro... o perchè gliele comprano i genitori. Lo so, non sono tutti così, c'è anche chi ha principi, ideali e cose in cui crede e per cui lotta, ma la maggior parte secondo me, crede, come si dice a Livorno, ai vaini (leggi "quattrini", soldi). E la colpa magari non è neanche loro, è della televisione che descrive il mondo imperniato sul capitalismo più sfrenato, come effettivamente è. Buon inizio di settimana anche a te. Ciao.

tiz ha detto...

Gzie Bas.to xtuo cment (vedi scrivo come la generazione Yes), scherzo, hai detto cose giuste e la ricchezza dei contenuti che hai elencato meriterebbe di aprire un dibattito, magari coinvolgendo qualche università.

Gzie akora e bna ggta by Tiz.

NUOVO CINGHIALE CASALE ha detto...

Più che disinteresse amorale verso il mondo, mancanza di voglia di lavorare e chi più ne ha più ne metta contano in primis l'educazione ed il senso di responsabilità che i genitori danno ai figli.
E molti valori spesso vanno a ramengo e qui mi riferisco al discorso di bassotto sui punti di riferimento. Ci sono diversi elementi che vengono eletti a status symbol che per molti ragazzi di solito é "giusto" o può essere giusto seguire.
Giorgio.

charlie ha detto...

L'attuale generazione giovanile,come hai descritto ha delle potenzialità eccezionali,internet,mediamente ben preparati scolasticamente,una buona cultura,ma sono stati educati mediaticamente ad essere aggressivi,consumisti,individualisti,chiunque fosse nato in questo periodo ne sarebbe stato influenzato in buona misura.

La risposta sulla proposta del carcere per chi abbandona gli animali.

Ho idea Tiziano,che solo una minima percentuale di codesti vigliacchi si avvarebbe delle proposte che hai elencato,fanno parte della categoria di "persone", le quali considerano un animale un oggetto qualsiasi.

Saluti,charlie

Anonimo ha detto...

Non ho la più pallida idea di cosa sia un "lovemark" e credevo che Calvin Klein fosse un profumo. Non ho nulla contro le persone che "non sanno seguire un ragionamento", ma l'idea che queste stesse persone potrebbero avere in mano il mondo tra una trentina d'anni francamente mi sgomenta. Speriamo che i giovani cinesi o indiani non siano così. Forse ce l'avranno loro in mano il mondo...

mariangela ha detto...

Caro Tiziano, due osservazioni. La prima è che ahimè non sono under 20...
La seconda è che, sebbene il mio articolo incontri sostanzialmente il mio favore, trovo che ci sia un po' di allarmismo nei confronti delle loro generazioni. I miei genitori hanno 14 anni di differenza eppure tutti e due sono accomunati dal fatto che i miei nonni li consideravano scansafatiche, troppo inclini a divertirsi e via discorrendo. Ed i "sessantottini" oggi modello di impegno politico, come erano considerati se non perdigiorno drogati e capelloni?
Ciò che differenzia le nuove generazioni dalle vecchie (e mi ci metto anche io, visto che ormai i gap generazionali vanno di anno in anno) è l'allungamento dell'adolescenza. Questo, però, non è dovuto al fatto che i giovani d'oggi siano bamboccioni stupidi bensì al fatto che ormai il tempo di dipendenza dai genitori si va via via allungando. Per smettere di studiare ci vogliono almeno diciotto anni, per trovare lavoro (non so lì al Nord) ce ne vogliono ancora di più. Date a questi ragazzi il tempo di crescere. Ad ogni modo, poi, mi sembra che si faccia di tutt'erba un fascio. Molto dell'atteggiamento che si ha nei confronti della vita dipende dalla situazione familiare. Sono uscita dalla generazione X pagandomi gli studi da sola perchè i miei genitori non potevano mantenermi (papà messo in mobilità, mamma casalinga). A parte il fattore economico, però, contano i valori che si trasmettono in famiglia, le priorità... tout court l'educazione. Bisognerebbe avere genitori presenti e capaci di dire no. Secondo la mia esperienza non sono estinti del tutto. In questo caso specifico, con tutto il rispetto per studi e quant'altro, mi torna in mente un vecchio detto sulla statistica: "La statistica è quella scienza per la quale se tu hai mangiato due polli ed io nessuno, abbiamo mangiato un pollo a testa".

tiziano ha detto...

Grazie Giorgio x il tuo comment il tuo punto di vista è mto importante.

tiziano ha detto...

Grazie Charlie anch'io sono un'animalista ed amico dei nostri amici a 4zampe. Buona giornata.

tiziano ha detto...

Grazie anomino xil tuo intervento, io ho molta fiducia nella nuova generazione e tra 30anni sono certo il mdo sarà in mano sicure.

tiziano ha detto...

Grazie Mariangela xil tuo intervento e x esere tornata qui. In realtà ogni generazione nuova viene contestata dalla precedente ma olamente xchè non viene capita. Ma credimi questa nuova generazione ha un potenziale incredibile, io vivo tra loro (anche se appartengo a quella X)li ascolto comunico con essi xquesto li capisco!

martina ha detto...

Mi associo con te Tiziano anch'io li difendo sono un po viziati e vero ottengono dai genitori tutto i quali non gli fanno mancare nulla ma appunto la colpa di ciò sta nei genitori. Come tu dici ogni generazione nuova viene criticata appunto perchè nuova porta le novita è il rinnovamanto siciale. Complimenti Tiziano per il movimento che stai facendo tramite i post che pobblichi. Kiss da Martina

tiziano ha detto...

Grazie Martina del tuo contributo, torna pure qdo vuoi. :-))

pino s. ha detto...

ciao Tiziano. prima 2 parole sulla generazione "Y". Io intanto preferisco chiamarla la generazione del "frigorifero", ovvero quelli che quando hanno bisogno di qualcosa la trovano nel frigo. il problema non è se si divertono o meno (chi non l'ha fatto a quella età?), ma il fatto che non vengano responsabilizzati, e che non gli vengano forniti motivazioni e soprattutto mezzi per rendersi indipendenti. non è colpa loro: è di chi li ha "tirati su" (famiglia, scuola, società, classe dirigente), che li ha voluti così. in realtà hanno grossi potenziali, ed è un peccato che vadano sprecati così. poi ti do una news che sicuramente saprai: il consiglio di stato dà ragione al governo per l'ampliamento del dal molin (http://www.corriere.it/cronache/08_luglio_29/dal_molin_governo_sentenza_consiglio_stato_7089d1ee-5d68-11dd-9a8c-00144f02aabc.shtml)
Scusa per la brutta notizia.

tiziano ha detto...

Grazie Pino del tuo intervento sulla generazione yes è stato molto utile. Sul consiglio di stato ho avuto notizia in diretta subito tramite mio collega ancora prima che le azenzie di stampa diramassero la notizia. Questo mi preoccupa molto perchè conosco i "no Dal Molin" sono veri guerrieri certamente non si arrenderanno e saranno capaci di fare scudo con i loro corpi davanti alle ruspe. Berlusconi ha fatto approvare la legge per cui potrà intervenire con l'esercito in questi casi fino a 3.000 militari! Ma loro i no alla base sono capaci di schierare 150.000 manifestanti come fanno di soliti nei cortei!!! Speriamo nn ci caschi il morto!!!

pino s. ha detto...

detto tra noi: ma se ci fossero tutte le garanzie che in quella base non ci mettono missili né bombe nucleari, ma diventasse solo un centro di aggregamento, sarebbe così grave l'allargamento della base?

tiziano ha detto...

ciao Pino x quello che mi riguarda non sarebbe grave visto che nn ci sarebbero ne pericolo ne inquinamento al sottosuolo (fiume retrone al confine) inquinamento ambientale. Per giunta come già detto il governo degli stati uniti è un mio buon cliente è l'arrivo di 4.000 soldati in più mi farebbero aumentare gli introiti, ma ciò nn mi condiziona sono contrario alla nova base. Buona serata

mariangela ha detto...

Tiziano torna a scrivere con tutte le lettere... pietà per una povera vecchiarella! :-)
Ah, scusa per i refusi nel precedente commento... ultimamente non sono molto lucida! ^^

T ha detto...

um oi do brasil pra você :D

tiziano ha detto...

Bentornata Mariangela ma tu sei giovanissima lo so... nn ti preoccupare i tuoi commenti sonostati chiari e ben graditi. Buona giornata. bna gg.

tiziano ha detto...

Hola "T" por Brazil, agradeço a sua observação, ainda assim você olhar no meu blog, sua presença vai me fazer feliz. Tenho amigos incluídos meu blog 1 comment

Amanda ha detto...

Ciao, amato la sua visita al mio blog
Mercoledì bene per te
abbracci

tiziano ha detto...

Bentornata Amanda è sempre un piacere risentirti, i tuoi commenti sempre graditi. -:))

Amanda ha detto...

Mi piace la vostra visita
grazie e buon fine settimana
abbracci

tiziano ha detto...

Ciao Amanda e ben tornata sarai sempregradita qui. :-))

LauBel ha detto...

Passaggino al volo... anche io mi metto in pausa! Buonissime vacanze !!! A presto!

tiziano ha detto...

Ciao carissimo Laubel, grazie del comment teniamoci in contatto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Scusa l'off topic ma volevo sapere gli sviluppi sulla vicenda di Vicenza (quelli che ovviamente tu sai di prima mano e che magari i media non dicono...)

Ciao
Daniele

tiziano ha detto...

Ciao Daniele bentornato. L'orninanza del Consiglio di Stato è stata una mazzata ma Vicenza è città ribelle non sembra arrendersi. Il sindaco Variati farà comunque la onsultazione di ottobre anche se sarà un referendum inutile ormai. Ma sono e saranno i "No Dal Molin" a dare spettacolo, i veri attori, con le loro sorprese, hanno iniziato a chiodare le strade cementando paletti di ferro amò du trincee, organizzando lunghe colonne con le loro auto bloccando il traffico. Seguiremo con interesse le loro performance. Buona giornata...

pansy ha detto...

Ciao, ho visto che sei passato dal mio blog ed eccomi qui a visitare il tuo! Passerò presto a rileggerti! Grazie e buonagiornata!

tiziano ha detto...

Ciao Pansy ben arrivata la tua presenza è gradita, ti aspetto ancora con i tuoi comment. :-))

NUOVO CINGHIALE CASALE ha detto...

Beato tra le donne!!!!!

tiziano ha detto...

Ciao carissimo nuovo cinghiale... felice weekend...

Vincenzo ha detto...

Ciao Tiziano, penso che questa generazione Y come la chiami tu o la chiamano ora gli esperti abbia parecchi problemi. Si è vero non si può guardare indietro certo, la tendenza è quella multimediale ormai quelli della mia classe “78 sono superati e obsoleti e gli adolescenti mi guardano come un alieno. Sarò vecchio, ma mi piacciono da morire i discorsi cavillosi anche ideologicamente schierati purchè siano aperti al ragionamento costruttivo e al confronto. Mi piace molto la gente colta intrisa di quella cultura sudata e guadagnata sui libri, sui “mattoni” di tipo leopardiano insomma. Come fanno a piacerti gli adolescenti di ora? Che cosa vedi di sano nei loro discorsi? Basta farti un giro su youtube e saltano a fior di pelle tutti i video delle più becere stronzate che fanno a scuola ad esempio oppure aberrazioni di ogni genere che fanno a casa o fuori con gli amici. Secondo me sono troppo idioti per guadagnarsi la stima di quelli della generazione X o comunque di quella mia che di sicuro sta prima della loro. Idioti perchè vivono di stronzate dalla mattina alla sera; quando ero io adolescente non c'era internet e neanche i videofonini o gli ipod, iphon o quant'altro e il mio mondo era fuori casa; facevo anch'io stronzate certo ma era normale alla mia età. Io ho vissuto la mia adolescenza con i motorini truccati e a sfottere le ragazze. Oppure a far casino a scuola certo ma non arrivavo mai ad abbassare i calzoni al professore oppure a mettere le mani in culo alla professoressa. Questi idioti di oggi ti sputtanano con i video o le fotografie e ti mettono su internet così tutto il mondo saprà quanto loro siano forti e i grandi degli imbecilli. Vogliono crescere troppo e in fretta questo è il problema caro Tiziano. Non hanno dei veri valori in cui credere e spesso si schierano dalla parte dei qualunquisti o degli arrivisti senza capire niente. Sniffano, si fanno di coca o di canne (magari si facessero solo canne di marjuana) e poi bevono di tutto. Anche la benzina se potessero. Col macchinone di papà sfrecciano in città a 200 km/h e il gioco è fatto. Scopano come ricci e ingoiano di tutto pur di prevenire l'imprevedibile o se gli va male buttano tutto in un pozzo e fanno a pezzi la ragazza. Ma ti sembra normale che una bambina di 6 anni abbia abbandonato le barbie preferendo questa banda di coglionazzi di High School Musical ad esempio? Ma chi cazzo sono sti rimbecilliti? Vogliono crescere crescere velocemente e con internet vogliono tenere il mondo sopra un dito, ma quasi sempre privi di cultura e di educazione. Dico quasi perchè ci sono tanti adolescenti validissimi che conosco e non potrei metterli tra gli idioti di cui sopra.
Ciao e buona domenica!

NUOVO CINGHIALE CASALE ha detto...

Diciamo che stanno pian piano perdendo i reali valori sociali dando di contro peso a cose futili

SanSalvo_in_piazza ha detto...

E' chiaro che ogni generazione precedente solitamente è critica nei confronti della generazione che si sta facendo largo per così dire. L'importante è non rinnegare mai il passato, perchè altrimenti si commettono gli stessi errori e cercare di condividere le nuove esperienze con tutte le "generazioni"

Una buona giornata a tutti

San Salvo in piazza

Lory ha detto...

Io sono del parere che i figli crescano come li fai crescere.
Ma non darei tutta la colpa ai genitori, quanto alla società stessa (la famosa generazione X).
Ammettiamolo... questa Y sta perdendo il valore del rispetto, del denaro, della sincerità e della solideriatà.
Spero davvero che questo sia solo dovuto al passaggio adolescenziale!
Ti parlo da 14enne che si guarda in giro e, non per voler essere superiore, ma non si riconosce proprio nei suoi coetani.
Un saluto

michele ha detto...

Ciao Tiziano, non mi si aggiorna l'elenco dei post e solo ora sono passato da qui. Come al solito sei un grande, scuoti le coscienze e permetti le discussioni. Bisognerebbe che anche i "nostri" politici iniziassero a ragionare sul futuro. Tranquillamente come in questi commenti. Li leggo tutti attentamente e mi rendo conto che c'è tanta gente nell'anonimato che meriterebbe senz'altro posti di responsabilità e di rilievo, per la loro intelligenza e modo di essere. Naturalmente uno sei tu (non faccio piaggeria). Saluti

TIZ. ha detto...

Grazie Lory del post e mi fa piacere che una 14enne sia cosi matura e di serie vedute. Buona fortuna. TIZ :-))

Tiziano ha detto...

Ciao Michele tu mi lusinghi, scherzo sono troppo umile, in effetti dici bene e tutto!!! Io ho perso un po lo stimolo per scrivere... non sono più motivato... le idee ci sono eccome gli argomenti pure. Scriverò ogni tanto se ne avrò l'estro giusto...
Intanto mi dedico a Facebook social molto più dinamico...

Buona gg.

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny