lunedì 8 dicembre 2008

Attentato a Mumbai: Ma di chi è la colpa?

Sono passati dieci giorni e i media ne hanno parlato moltissimo, ma si è detto poco, mentre confusa e nascosta sembra essere la verità.
Allora qui in Italia additiamo come scontato che sia opera della matrice terroristica di al-Quaeda e neppure sono tanto appetibili i primi risvolti forniti dall 'intelligence Usa circa un gruppo terroristico: "Deccan Mujahideen" come ideatore ed esecutore.
Infatti è improbabile che questo gruppo venuto dal nulla sia capace di un sofisticato e ben coordinato attacco. 

Fonti di funzionari antiterrorismo Usa parlano invece di terroristi islamici (LET) già noti per saccheggi in India (2006 Mumbai stazione 200 morti)
Una cosa sembra certa non è opera di al-Quaeda in quanto nei suoi piani è noto l'uso di strategie diverse tipo l'impiego di kamikaze, e non certo fare  ostaggi.

Infatti la stampa estera non parla di terrorismo ma di controterrorismo, questo da ragione a credere che l'attentato sia più un'affare di lotte interne, magari per contese nella calda zona Kashmir diviso tra la stessa India e Pakistan.
Ma dobbiamo stare attenti perchè esiste anche il terrorismo internazionale, (in parte derivato per colpa dell'occidente)  non sono d'accordo perciò con certi media che definisono gli attentati in Europa come  "cani sciolti". Non sono nemmeno d'accordo con chi afferma che la soluzione sia il non importare  i conflitti internazionali, perche certi conflitti li abbiamo dentro e bisogna risolvere prima questi.

Allora mi chiedo: cosa c'è dietro a questa banda di giovani terroristi di Mumbai? Di chi è la colpa?  Quale vero disegno criminoso si nasconde?
Cercheranno di strumentalizzare la strage a fine politico e di missione militare?
-

30 commenti:

bassotto ha detto...

Ciao Tiziano, secondo me è la riproposizione della strategia della tensione, niente di meno di quello che si è verificato in Italia negli anni 60-80...esasperare lo scontro sociale (vedi quello che sta accadendo ad Atene e in Grecia e che ri-sarà anche la fine dell'Italia) oppure quello etnico-religioso (vedi Mumbai), per dare una sterzata autoritaria al governo dei paesi interessati... al peggio non c'è mai fine. Ciao e buona settimana.

Alfa ha detto...

Bella domanda, la tua...

La Mente Persa ha detto...

Si, certi conflitti ci toccano inevitabilmente.
Ho un'opinione, anzi ho paura, che ci sia la volontà di aumentare l'autorità dei governi come sostiene bassotto...

tiziano ha detto...

Ciao Bassotto un po drastica la tua visione ma traccia con perfezione un pericolo che può configurarsi progressivamente, e i fatti che stanno accadendo nel mondo ci fanno molto pensare. Grazie ancora e buona settimana.

tiziano ha detto...

Ciao Alfa è una domanda infatti molto difficile che probabilmente no avrà mai una risposta. Buona settimana.

tiziano ha detto...

Si Gio condivido ciò che dici, certi conflitti li abbiamo dentro e bisogna liberarsene.

Buona giornata. :-))

3my78 ha detto...

Non ho ben seguito la vicenda. ma noto che è ababstanza complessa... Tu hai risposte concrete?:-)

Buona giornata

tiziano ha detto...

No Emilio non so darmi alcuna risposta!!!!!!
Buona serata. .-))

sansalvoinpiazza ha detto...

Bhè in effetti è molto strano!

tiziano ha detto...

Ciao Michele. grazie del comment e buona serata.

Gianni Macchia ha detto...

Secondo me, la situazione è più facile e complessa allo stesso tempo. Oggi si sta innescando una profonda sfiducia verso il sistema economico e finanziario, a causa di tutto quanto sappiamo essere successo. DA questa sfiducia possono emergere due comportamenti: a) cercare di ancorarsi ad altre "certezze" (religione, scienza, e così via) b) credere e lottare, continuando nella nostra normalità, che tutto possa cambiare per il meglio. Il terrorismo deve cercare di combatterle entrambe, e quindi deve creare attentati in zone (come Mumbai) a forte connotamento finanziario e industriale, mettendo in discussione ogni tentativo di cambiamento in meglio (vedete quello che AL Qaeda dice di Obama). Quello che sta succedendo in Grecia, invece, è il risultato di politiche sbagliate e di pessima gestione da parte della polizia greca. Ma non credo che la cosa sia voluta dai governi: è la paura del futuro che porta ad avere certe reazioni da parte di persone "normali", reazioni poi esasperate nei terroristi.

tiziano ha detto...

Grazie Gianni, il tuo commento è utilissimo apre una visione delle circostanze. e penso che bisogna comunque credere e combattere non lasciare che questi problemi ci passino addosso e ci creino conflitti inutili. Buona serata.

david santos ha detto...

Ciao Tiziano, Ti auguro una felice giornatta!!!!

tiziano ha detto...

Ciao David hai imparato l'italiano, be meglio perchè il mio portoghese nn era buono...

Pupottina ha detto...

come fare a rintracciare il vero colpevole?

buon giovedì

tiziano ha detto...

Ciao Pupottina sarà un'enigma impossibile da risolvere lo possiamo soltanto immaginare... :-))

Betty ha detto...

Tiziano, quanto tempo !
Feliz natal para você e todos da italia rsrsrrs

Tiziano ha detto...

Olá Betty, ao longo demasiado tempo sem nunca sentir. E' Natal esta' em breve aqui e planejar tudo esta' pronto agora.
Feliz Natal.

Vele/Ivy ha detto...

Ciao Tiziano, innanzi tutto grazie per il tuo graditissimo commento.
Ho scoperto con piacere il tuo blog, è veramente intelligente e tratta di temi molto interessanti! Complimenti!

Calliope ha detto...

Vedi Tiziano abbiamo ormai assistito a così tante stragi che cercare il colpevole che secondo me è come cercare un ago in un pagliaio e non mi sento di escudere o di accusare nessuno se non si hanno certezze. I terroristi o i controterroisti son gente così subdoa e malvagia che carpirne i pensiero di distruzione sarebbe già un traguardo.
Buona serata

tiziano ha detto...

Grazie Ivana, tu mi lusinghi....
ti inserisco tra i miei blogger amici così ci commentiamo più facilmente.

Buona serata. :-))

tiziano ha detto...

Si Calliope apprezzo molto il tuo pensiero sono certamente colpevoli e vanno combattuti ma altrettanto colpevoli per me sono coloro (e non parlo solo dei governi) che li hanno istigati e favorito il prolificare per fini militari e politici... (il male fa curato alla radice)

Grazie ancora e buona serata. :-))

stellavale ha detto...

Vero, non ne parlano più.

tiziano ha detto...

Ciao Vale sono le ore (italiane) 7:01 tamattina sono mattiniero ho troppe cose da fare in ufficio e il tempo vola... allora il primo Messaggio della giornata va a te...

Buona giornata. :-))

Blogger ha detto...

Cercheranno.
Blogger

Ciao Tiziano, a presto.

tiziano ha detto...

Si Dario lo penso anch'io, buona giornata.

Vele/Ivy ha detto...

Grazie, io invece ti ho inserito tra i "blog che colorano la vita". Ciao!

tiziano ha detto...

Lusingato Vale! La fantasia non mi mancherà di certo... :-))

Domenico Letizia ha detto...

un saluto tiziano.....

tiziano ha detto...

Ciao Domenico, grazie del comment, e buona serata.