giovedì 8 maggio 2008

9 maggio festa Europa Unita

9 maggio festa Europa Unita

Era il 9 maggio 1950 quando il ministro francese Robert Schuman presentò la proposta di creare un'Europa unita.

Disse la frase celebreL'Europa non potrà farsi un una sola volta, né sarà costruita tutta insieme


Da quel giorno il 9 maggio divenne un simbolo, nacque l'Europa comunitaria.

Ora unita anche in un'unica bandiera, dove il motto è “unità nella diversità

Oggi più che mai, tutti gli stati europei guardano in un’unica direzione che si chiama, Europa federale e sarà il prossimo obbiettivo dopo la costituzione.

Ascoltate l’inno Europeo
Versione Media player :-)) Versione Real player

26 commenti:

anna80 ha detto...

Bellissimo l’inno dell’europa unita, sbaglio o è la nona sinfonia di Beethoven, comunque la melodia è fantastica. Ciao Anna

giulio ha detto...

Ma si sarebbe ora di celebrare una nuova festa e per giunta di tutti gli stati europei, e poi l’inno bello ma non conosciuto perché mai trasmesso dalla tv e radio, sarebbe ora di cambiare.

Puffetta83 ha detto...

l'inno europeo dovrebbero farlo ascoltare più spesso nelle parate, mi ricordo che il presidente Ciampi nelle cerimonie nazionali importanti lo faceva suonare dopo quello italiano.

Sandra ha detto...

Si sono d’accordo con te, i vari presidenti europei non fanno eseguire l’inno nelle parate o varie feste nazionali, cosicché non tutti conoscono l’inno!!!

gianni ha detto...

Un vero peccato che i governi europei non la rendino obbligatoria nei vari stati, celebrandola ogni anno sono certo che impareremo a conoscerci di più

milo82 ha detto...

I governi europei sono ancora troppo egoisti e protezionisti perché si possa parlare di un’ Europa federale, non riusciamo a metterci d’accordo nemmeno sulla costituzione, vedo un’unione in tempi molto lunghi.

Anonimo ha detto...

Un’Europa a due velocità ecco quello che è l’unione europea altro che federalismo, l’europa è divisa a metà quella ricca occidentale e quella povera orientale con i suoi 100 milioni di abitanti appena entrati nella comunità e che hanno acquisito il diritto di lavorare in europa.

venere ha detto...

Penso che la Francia sia la nazione più europeista del continente, infatti ho letto sul giornale che oggi hanno inizio i festeggiamenti del 9 maggio sotto la torre eiffel e tutti i monumenti saranno illuminati di blu come la bandiera europea, tutto ciò è commovente!!!!!!!!!!!!!!

rosy ha detto...

Il 9 maggio verrà ricordato anche per un’avvenimento importante accaduto proprio oggi: il parlamento dell’ Estonia ha ratificato oggi la costituzione divenendo il 15esimo stato che ha approvato il trattato.

DREDA84 ha detto...

E’ una bellissima iniziativa questa festa si dovrebbe celebrare in tutta europa, tutti d’accordo.

Anonimo ha detto...

Solamente una realtà economica quello che tiene unita attualmente l’europa, non esiste nessuna forma di federalismo ne voglia o meglio interesse di farlo. I vari stati attendono il loro semestre a rotazione per essere alla presidenza e fare i propri interessi…

blies720 ha detto...

E’ un’europa senza la giusta misura senza la giusta distribuzione economica, senza regole fiscali unitarie, quindi siamo ancora ben lontani dal progetto di schuman.

paolo ha detto...

Sono le banche, i finanziamenti, lo status economico che tengono in piedi attualmente l’Europa, manca invece la classe sociale ancora icrostata nel proprio tessuto sociale nazionale, mancano i poeti, gli artisti che inneggino ed ispirino all’unità Europea e che ci facciano sentire tutti uniti per un unico stato!!!

matteo ha detto...

Molti passi in avanti sono stati fatti in Europa, io sotto ottimista su questo, è riuscita negli anni a risanarsi dalla guerra, è riuscita a superare il nazionalismo, ha migliorato le istituzioni, ha più peso nel controllo su ogni stato, il cammino verso il federalismo è a un buon punto. FORZA EUROPA quindi.

Anonimo ha detto...

Sinceramente mi sento di commemorare il trentennio della morte di Aldo Moro, ma forse stiamo parlando di due situazione diverse……

niger ha detto...

Ma quale Europa unita, ma stiamo scherzando? Non c’è unità su nulla!!!!!!!! Nemmeno sulle monete dove l’emblema è diverso da stato a stato e questa è stata una pessima idea.

anhhhhhh ha detto...

EUROPA unita o divisa? Si quando ci conviene, infatti ci facciamo concorrenza tra stati, chi non si ricorda la guerra del vino tra Italia e Francia? E il caso Suez dove la Francia fece del protezionismo ai danni dell’Europa? Questa è la nostra unità Europea! Figuriamoci se amiamo l’inno o la bandiera urhhhhhhhhhhhh

Anonimo ha detto...

Federalismo in Europa ahahha scusate la risata ma sarà più facile che Bossi ottenga il federalismo al nord e facendo sprofondare il sud nella crisi profonda…………………..

mici ha detto...

Per me l’ europa è come l’italia, tutta spezzata con troppi interessi politici ma anche economici dove tutti vogliono il posto di potere per sfruttare le varie zone e farsi gli affari loro, voi che en pensate?

Anonimo ha detto...

Io no la vedo così in modo drammatico, l’evoluzione dell’Europa è lenta si d’accordo, ma è anche giusto sia cosi’. Una cosa è certa almeno con l’euro noi italiani abbiamo finalmente una moneta forte che non si svaluta, mentre prima con la lira ogni 10 anni dovevamo aggiungere uno zero ritrovandoci con un valore sempre più inflazionato

monnalisa ha detto...

Ciao Tiziano io sono convinta che se non ci fosse la comunità europea l’italia sarebbe già stata declassata a nazione del terzo mondo MONNALISA

Anonimo ha detto...

L’inno europeo? Ma che cos’è una canzone o forse una preghiera’ scusate l’ignoranza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

aperegina ha detto...

Noi non ce ne accorgiamo ma piano piano in punta di piedi l’Europa si stà unificando, senza tanto fare rumore, semprava iero lo scandalo che Francia e Olanda avevano bocciato la costituzione, fu una battuta d’arresto, ma poi lentamente si riprese, la Francia proprio quest’anno l’ha approvata e oggi mi sembra l’Estonia ora sono 15 gli stati ad averla approvata. Si arriverà anche al federalismo, al presidente unico, ma piano piano. Aperegina

tribufree ha detto...

E’ già una realtà l’Unione Europea anche se non ancora al completo, mettiamo per esempio lo scandalo dell’immondizia in Italia a Napoli. Il nostro governo è tuttora incapace di risolverla per ovvi vergognosi motivi, ma l’unione Europea è già intervenuta e inizia un’azione per obbligarci a risolvere la situazione. Dobbiamo forse ringraziare più l’Unione E. che la nostra patria?

Anonimo ha detto...

Interessante veramente questo blog e molto movimentato complimenti, verro spesso a trovarvi e… naturalmente a leggervi.

Anonimo ha detto...

Mi sembra più un’Europa dei mandarini, ecco perché noi europei non ci sentiamo legati ne all’inno ne alla bandiera europea, ne tanto meno ci sentiamo nazionalisti per un’unione dove tutti tirano acqua al loro mulino nazionale.